fino a giu 15

26 giugno 2015 – Proseguono le operazioni di consolidamento del fronte e della calotta all’imbocco della nuova galleria, prima di avviare le operazioni di scavo vero e proprio che permetteranno di sottopassare il vecchio muro di via Daidone per poi porsi in asse con la stessa.

RFI
RFI
RFI

Particolare delle operazioni di consolidamento del fronte di scavo.

RFI
RFI

I primi 150m di galleria, fino all’altezza della via Fabio Faccio, verranno scavati con metodo tradizionale e la volta verrà rivestita da conci prefabbricati installati durante il passaggio a vuoto della TBM.

planimetria150galleria

Come mostrano le sezioni della galleria riportate nel progetto esecutivo, lungo i primi 150m il fronte di scavo interferisce con la base del vecchio muro. Interferenza che diminuisce man mano che l’asse della galleria diverge da quello del muro, spostandosi lentamente verso monte. Da notare come il secondo dei due cerchi più interni rappresenti l’impronta della TBM e il primo il rivestimento con conci. Alla base della galleria è invece visibile la sella su cui la TBM verrà fatta scorrere a vuoto fino a raggiungere il fronte di scavo.

RFI
RFI

L’area di cantiere all’imbocco della galleria, con la coda della trivella per jet grouting suborizzontale parzialmente visibile.

RFI
RFI

Dettagli della paratia lato monte all’imbocco della galleria. In cima visibile uno dei vari serbatoi per il cemento a disposizione del cantiere.

RFI
RFI

In attesa alcuni carri portarotaie.

RFI
RFI

20 giugno 2015 – La calotta all’imbocco della nuova galleria è stata ricoperta e rinforzata con una strato di spritzbreton. Proprio all’ingresso sono inoltre state predisposte due vasche per la raccolta delle acque di falda, smaltite poi tramite la tubatura installata lungo il cordolo.

giovanni75
giovanni75

Macchina per i pali suborizzontali in attesa lungo la rampa della trincea.

giovanni75
giovanni75

Lungo la via Daidone proseguono le operazioni di consolidamento.

giovanni75
giovanni75

14 giugno 2015 – Realizzata una nuova struttura in cemento adiacente alla paratia di valle. Probabilmente temporanea e d’ausilio agli attuali lavori.

giovanni75
giovanni75

6 giugno 2015 – Mezzi e materiali pronti per il consolidamento del primo tratto della volta della galleria. In basso a sinistra le centine, in alto i pali per il consolidamento.

giovanni75
giovanni75

In attesa all’imbocco della galleria la perforatrice per pali suborizzontali.

giovanni75
giovanni75

La perforatrice opererà in modo progressivo realizzando successive coperture “a ombrello” della volta. Attorno ai pali si realizzerà poi una colonna di cemento in “jet-grouting”. Il risultato è un arco continuo a protezione dello scavo, che può quindi avvenire al suo interno con normali escavatori. Le operazioni di consolidamento sono mostrate nelle due immagini qui sotto:

6giu15NotMacchinaInAzione6giu15NotVoltaConsolidata

Da notare come in prossimità dell’imbocco si vede la falda acquifera affiorare.

giovanni75
giovanni75

Ormai completate le operazione sul tetto dell’imbocco, dove sono stati installati dei supporti per successive misurazioni e monitoraggi.

giovanni75
giovanni75

4 giugno 2015 – Raggiunta la quota finale del piano d’imbocco alla galleria.

giovanni75
giovanni75

Solo la parte in prossimità dell’imbocco è stata al momento scavata fino alla quota finale, come mostra la ripida rampa d’accesso.

giovanni75
giovanni75

Si continua ad allestire il cantiere di supporto al futuro scavo della galleria.

giovanni75
giovanni75

In previsione delle operazioni di scavo, il fronte è stato ulteriormente consolidato con del jet grouting.

Fabion54
Fabion54

Operai e mezzi in azione anche nei pressi del futuro sottopasso.

giovanni75
giovanni75

31 maggio 2015 – Sembrerebbero quasi concluse le operazioni di scavo della trincea in prossimità dell’imbocco.

giovanni75
giovanni75

In cima al portale il riempimento in cemento magro ha quasi raggiunto la quota finale.

giovanni75
giovanni75

Lungo la fascia tra i due muraglioni sono stati posizionati dei picchetti. Da notare il sistema di scolo delle acque piovane.

giovanni75
giovanni75

Su via Daidone si continua a lavorare al consolidamento del terreno.

giovanni75
giovanni75

28 maggio 2015 – Completato il portale d’imbocco della nuova galleria dispari.

giovanni75
giovanni75

Operai e mezzi sono adesso all’opera per scavare i primi metri della galleria.

giovanni75
giovanni75

Le operazioni di scavo riguardano l’intera trincea d’accesso.

giovanni75
giovanni75

Terminato lo scavo della trincea, inizieranno le operazioni di preparazione del piano su cui assemblare la TBM.

giovanni75
giovanni75

Completato il portale, adesso si sta completando il riempimento in cemento magro al di sopra della volta della galleria.

giovanni75
giovanni75

19 maggio 2015 – La cassaforma posteriore per la paratia d’imbocco è ormai completa e opportunamente puntonata.

Fabion54
Fabion54

Particolare dei puntoni utilizzati.

Fabion54
Fabion54

Operai impegnati col completamento della parte sommitale della cassaforma frontale.

Fabion54
Fabion54

Sezioni della cassaforma vengono trasportate verso la paratia mediante ruspe.

Fabion54
Fabion54

E sollevate nella loro posizione finale con un’apposita gru.

Fabion54
Fabion54

Ecco come si presenta la paratia d’imbocco vista frontalmente.

Giovanni75
Giovanni75

In parallelo proseguono i lavori al riempimento alle spalle dell’imbocco.

Fabion54
Fabion54

Le operazioni di getto del cemento vengono seguite da diversi operai.

Fabion54
Fabion54

La betoniera in azione dalla via Daidone.

Fabion54
Fabion54

Resta ancora da riempire una limitata porzione di spazio alle spalle della paratia d’imbocco.

Fabion54
Fabion54

Una trivella di piccole dimensioni all’opera su via Daidone. Presumibilmente per il consolidamento del terreno in previsione dello scavo della galleria.

Fabion54
Fabion54

14 maggio 2015 – Fasi finali nella realizzazione dell’armatura della paratia d’imbocco.

Domenfry
Domenfry

Si procede a un ulteriore riempimento in cemento magro alle spalle della paratia.

Domenfry
Domenfry

12 maggio 2015 – Ormai quasi completa la cassaforma posteriore della paratia d’imbocco. E’ già stata montata anche la cassaforma per l’arco del portale.

Peppe2994
Peppe2994

11 maggio 2015  – Proseguono i lavori per la cassaforma posteriore della paratia d’imbocco della galleria dispari. Inizia a delinearsi il profilo circolare dell’imbocco stesso, porta d’accesso da cui la TBM inizierà lo scavo. Se ne deduce che qui il piano del ferro si troverà a circa -3m dal p.c.

Peppe2994
Peppe2994

8 maggio 2015 – Cantiere in piena attività a Notarbartolo.

giovanni75
giovanni75

Si sta provvedendo ad ampliare la centrale di betonaggio in prospettiva dell’arrivo della TBM (che come anticipato alla conferenza di aprile, verrà fatta partire da Notarbartolo anziché come inizialmente previsto da Belgio).

giovanni75
giovanni75

In via di completamento i cordoli del tratto terminale della trincea. Si comincia a lavorare al portale d’ingresso. Sul magrone sono stati tracciati i profili di 3 strutture rettangolari che supporteranno le casseforme per l’arco superiore del portale.

giovanni75
giovanni75

Si lavora su tutto il fronte d’ingresso. Strutture sono in via di realizzazione dove la paratia di trincea lato monte raggiungerà il portale della galleria.

giovanni75
giovanni75

Continuano anche i lavori al contro muro, allungato ulteriormente in direzione imbocco. E’ inoltre stata effettuata la gettata di cemento del cordolo dei micropali orizzontali.

giovanni75
giovanni75

22 aprile 2015 – S’è svolta oggi presso la facoltà d’ingegneria dell’Università di Palermo la conferenza del CIFI riguardante lo stato d’avanzamento dei lavori del passante.

Fabion54
Fabion54

E’ stato comunicato che il lancio della TBM avverrà da Notarbartolo, anziché da Belgio come inizialmente previsto. L’arrivo (via mare) della “talpa”, prodotta dalla tedesca Herrenknecht, è previsto per inizio 2016, cui seguiranno i 2 o 3 mesi necessari per l’assemblaggio. I conci per la galleria non saranno prodotti in loco, ma arriveranno da oltre lo stretto.

15 aprile 2015 – La trivella per il jet grouting ancora in azione nell’area del futuro imbocco.

Fastspin
Fastspin

Ancora da completare una breve porzione sommitale del nuovo muro.

Fastspin
Fastspin

Lungo il muro di via Daidone è stata installata una centralina di monitoraggio (presumibilmente di eventuali spostamenti della parete).

Fastspin
Fastspin

Lo stato attuale della trincea d’imbocco della galleria dispari, con i due cordoli a delimitarne il tracciato.

Fastspin
Fastspin

4 aprile 2015 – Visione d’insieme del cantiere nella zona d’imbocco della galleria dispari.

Roberto.Palermo
Roberto.Palermo

In corso d’opera il jet grouting nella zona del futuro imbocco.

Roberto.Palermo
Roberto.Palermo

Quasi completo il riempimento in cemento magro sulla parte sommitale del sostegno al vecchio muro.

Roberto.Palermo
Roberto.Palermo

La parte iniziale del magrone, con le armature di controfondazione in cui sono inserite le teste dei micropali.

Roberto.Palermo
Roberto.Palermo

1 aprile 2015 – Ulteriore porzione del sostegno alla base del muro completata. Su di essa sta adesso operando una trivella per micropali.

Fastspin
Fastspin

I micropali sono realizzati a mezza quota lungo il vecchio muraglione, in senso orizzontale.

Fastspin
Fastspin

Un cordolo in cemento armato (che vediamo in via d’armamento) renderà solidali tra di loro le teste dei micropali, creando una sorta di fondazione a sostegno del vecchio muro.

Fastspin
Fastspin

Il cordolo prosegue lungo il profilo del muro fino alla sommità del nuovo sostegno.

Fastspin
Fastspin

28 marzo 2015 – Si avanza per tratti per completare il nuovo sostegno alla base del vecchio muro. E’ stato lasciato lo spazio per una rampa d’accesso alla sommità della paratia.

giovanni75
giovanni75

Nella zona d’imbocco della futura galleria naturale sono cominciate le operazioni di jet grouting per il consolidamento del terreno in attesa della TBM.

giovanni75
giovanni75

Ulteriori strutture ausiliarie al cantiere sono in fase di realizzazione nei pressi della galleria dell’ex deposito ferroviario.

giovanni75
giovanni75

23 marzo 2015 – Nuova struttura in fase di realizzazione tra il vecchio e il nuovo muro in corrispondenza del primo scalone.

giovanni75
giovanni75

Vista in dettaglio della cassaforma installata.

Fastspin
Fastspin

Poco oltre, dove il nuovo muro s’avvicina al vecchio, appena realizzato un nuovo strato in cemento.

Fastspin
Fastspin

Al termine del muro sono stati lasciati scoperti i ferri per il tratto di muro che chiuderà il portale.

Fastspin
Fastspin

A cui corrisponderà in modo simmetrico analoga struttura lato monte.

Fastspin
Fastspin

Lato valle è adesso completo il cordolo d’inizio trincea, a cui ancora si lavorava la settimana scorsa.

Fastspin
Fastspin

18 marzo 2015 – Proseguono i lavori al nuovo muraglione. Qui si sta armando il tratto finale.

Fastspin
Fastspin

In via di completamento anche la sezione centrale, di cui mancava ancora la porzione sommitale. Interessante notare come l’impalcatura sia stata puntonata contro il vecchio muro.

Fastspin
Fastspin

Quasi completo il cordolo lato mare lungo il primo tratto della futura trincea. Cordolo che presumibilmente terminerà con l’inizio della banchina passeggeri.

Fastspin
Fastspin

8 marzo 2015 – Visione d’insieme del nuovo muraglione della trincea.

Roberto.Palermo/Huge
Roberto.Palermo/Huge

Dettagli della parte terminale, con i pluviali per il deflusso delle acque piovane già installati.

Roberto.Palermo/Huge
Roberto.Palermo/Huge

Nella parte interna, tra il nuovo e il vecchio muro, è stato creato un cordolo basso e una soletta in cemento armato, in foto ricoperta dalla discenderia per i mezzi di cantiere. E’ la soletta di copertura dell’imbocco della futura galleria dispari?

Roberto.Palermo/Huge
Roberto.Palermo/Huge

La discenderia nell’area interna al muraglione permette ai mezzi e agli operai di raggiungere la cima del muro.

Roberto.Palermo/Huge
Roberto.Palermo/Huge

Terminati i lavori alla paratia di micropali propedeutica allo scavo per il nuovo sottopasso pedonale.

Roberto.Palermo/Huge
Roberto.Palermo/Huge

5 marzo 2015 – Iniziata la realizzazione del cordolo lato valle lungo il tratto di trincea iniziale.

giovasnni75
giovanni75

Il cordolo inizierà subito dopo la fine del muro di sostegno, a cui è stato aggiunto un cordolo basso, visibile in foto ancora tra casseformi.

giovanni75
giovanni75

A monte dell’area in cui sorgerà la trincea, adiacente al muro di via Daidone, è stata realizzata una piattaforma in cemento. Vista la posizione, dovrebbe trattarsi di un’area a supporto del cantiere, da smantellare a lavori ultimati.

giovanni75
giovanni75

Al termine della piattaforma è presente una lastra in c.a. di spessore e ampiezza maggiore che presumibilmente, visti gli occhielli ai quattro angoli, servirà da base su cui ancorare una qualche struttura a uso del cantiere.

giovanni75
giovanni75

2 marzo 2015 – Proseguono i lavori per completare l’ultima porzione del nuovo muro portante.

Roberto.Palermo
Roberto.Palermo

Lato monte andrà realizzato un ulteriore muro, il cui profilo è delineato dalla posizione dei pali. La forma a L si chiude esattamente in corrispondenza del limite del muro lato valle. Molto probabile che questo sia il punto in cui avrà inizio il brevissimo tratto di galleria artificiale, fino all’imbocco di quella naturale, alcuni metri oltre.

Roberto.Palermo
Roberto.Palermo

La parte iniziale della tratto in discesa sarà delimitato da un semplice muretto, il cui cordolo è già completo e pronto per essere raccordato al muro lato monte, come mostrano le armature scoperte alla fine, nel punto in cui inizia la fila di pali.

Roberto.Palermo
Roberto.Palermo

28 febbraio 2015 – Prosegue la realizzazione del nuovo muro portante a sostegno del vecchio muro di via Daidone.

giovanni75
giovanni75

Dettagli del muro.

giovanni75
giovanni75

Questa ripresa frontale permette di notare una struttura a chiusura dello spazio tra il vecchio e il nuovo muro.

giovanni75
giovanni75

Si lavora alla parte terminale del muro, già armata.

giovanni75
giovanni75

La visuale da via Daidone permette di osservare che il muro avrà un’altezza inferiore a quello vecchio e la parte interna, già definita, un andamento a digradare. Difficile al momento individuarne la funzione.

giovanni75
giovanni75

30 gennaio 2015 – Scoperte le teste dei pali lato monte, si sta creando un magrone per le successive lavorazioni.

giovanni75
giovanni75
giovanni75
giovanni75

Si lavora alla parte finale del magrone in direzione stazione.

giovanni75
giovanni75

Visione d’insieme dell’area in lavorazione.

giovanni75
giovanni75

Completata parte della porzione inferiore del nuovo muro di supporto per la via Daidone, che andrà a sostituire il vecchio.

giovanni75
giovanni75

Lato stazione le armature del muro sono arrivate a una cinquantina di metri dalla paratia di pali in lavorazione.

giovanni75
giovanni75

26 gennaio 2015 – Grazie al lavoro di Roberto.Palermo proviamo a immaginare come potrebbe apparire la trincea per il futuro binario dispari e dove dovrebbe trovarsi l’imbocco della galleria naturale che verrà scavata con la TBM.

Rendering di Roberto.Palermo
Rendering di Roberto.Palermo

24 gennaio 2015 – Smantellata una breve porzione della banchina tra i binari 4 e 5, si sta provvedendo a realizzare una paratia provvisoria di micropali a ridosso del 4 per potere scavare il sottopasso pedonale.

giovanni75
giovanni75

I lavori proseguono anche a ridosso del vecchio muro, in fondo all’area di cantiere.

giovanni75
giovanni75

Nel dettaglio, vengono scoperte le teste dei pali secanti della paratia lato monte.

giovanni75
giovanni75

L’operazione proseguirà in direzione della stazione.

giovanni75
giovanni75

13 dicembre 2014 – Prosegue la realizzazione del nuovo muro di contenimento a valle del vecchio, fino all’inizio della paratia di coppie di pali secanti.

Giovanni75
Giovanni75

Il muro visto più in dettaglio.

Giovanni75
Giovanni75

Cantierizzata la via Daidone nel tratto adiacente i lavori al nuovo muro di contenimento. Con molta probabilità per permettere l’abbattimento della parte sommitale del vecchio muro.

Giovanni75
Giovanni75

7 novembre 2014 – In prossimità dell’imbocco della galleria Malaspina è iniziata la realizzazione di quello che sembra essere un muro di contenimento, a sostegno del muro di via Daidone in prospettiva dello scavo della trincea del binario dispari. Ricordiamo che quest’area costituirà il punto di sbocco della TBM al termine dello scavo della nuova galleria naturale “Notarbartolo”.

Giovanni75
Giovanni75

Gli stessi lavori ripresi lateralmente.

Giovanni75
Giovanni75

24 luglio 2014 – Iniziata la realizzazione dei pali di fondazione per la paratia lato mare.

Giovanni75
Giovanni75

4 luglio 2014 – Si lavora alla realizzazione delle guide per i pali di fondazione. I lavori procedono in direzione Centrale.

Giovanni75

19 giugno 2014 – Soilmec in azione nei pressi dell’imbocco della galleria Malaspina. Sembrerebbero micropali, probabilmente a consolidamento del muro della trincea. In quell’area sorgerà il portale d’ingresso della galleria per il binario dispari.

Giovanni75
Giovanni75
Giovanni75
Giovanni75

Presenti nell’area di cantiere le armature in ferro per i pali di fondazione che presumibilmente inizieranno a essere realizzati a breve.

Giovanni75
Giovanni75

29 maggio 2014 – Liberata dall’infrastruttura ferroviaria l’area di cantiere.

Giovanni75
Giovanni75
Giovanni75
Giovanni75

E’ arrivata in cantiere una Soilmec per pali di fondazione. Evidentemente inizierà presto la realizzazione di una delle paratie della trincea del binario dispari.

Giovanni75
Giovanni75